venerdì 13 giugno 2014

AMMORBIDENTE

Ormai da tre anni, da quando è nata mia figlia, non uso più nessun ammorbidente.
I danni ed i pericoli insiti nell'uso degli ammorbidenti sono ampiamente descritti ovunque. Io cito solo alcuni esempi: Viviverde e Greenme.
Senza contare che, avendo l'acqua molto dura dalle mie parti, dovevo usarne quantità enormi per avere l'effetto voluto ed il risultato non era mai pienamente soddisfacente.
Forse non tutti sanno che è proprio l'ammorbidente a portare all'ingiallimento dei capi bianchi. Questo accade perchè gli ammorbidenti agiscono depositando sui capi una patina oleosa che si attacca ai tessuti e non va via sino al prossimo lavaggio. Alla lunga si deposita sulle fibre e non può più essere eliminata impedendo anche ai detersivi di poter efficacemente rimuovere le macchie.

COME POSSONO ESSERE SOSTITUITI?
Con semplice aceto bianco.
Io lo preparo prima. Riempio di aceto una vecchia bottiglietta di acqua riciclata da mezzo litro cui aggiungo una ventina di gocce di olio essenziale a scelta (io adoro la lavanda) o miscela di oli. Lo inserisco direttamente nella vaschetta avendo cura di agitare bene la bottiglietta prima di versarlo per consentire agli oli (volatili) di mescolarsi al liquido.
Il risultato mi soddisfa ed è molto simile a quello che ottenevo con gli ammorbidenti.
Vi assicuro che i capi profumano e non puzzano affatto di aceto come si potrebbe pensare.
Il problema dei capi rigidi è anche dovuto, purtroppo, alla eccessiva durezza dell'acqua. Io mi sto trovando davvero bene con il SODIO CITRATO.

Si può usare anche acido citrico ma io preferisco usare l'aceto che acquisto a pochi centesimi al supermercato.

Si dice in giro che l'aceto rovini la lavatrice per via dell'acido acetico che corroderebbe il metallo. Secondo me è una bufala, un pò come succede per l'acqua ossigenata. L'acido acetico contenuto nell'aceto è veramente una minima percentuale, non tale certo da corrodere il metallo. Inoltre viene mescolato all'acqua del risciacquo, per cui viene diluito ancora di più. Io lo uso, come ho detto, da circa tre anni e la mia lavatrice funziona ancora benissimo. Ho letto che la Regina del sapone lo usa da oltre sedici anni ed anche lei senza problemi.
Inoltre un lavaggio a vuoto con solo aceto una volta ogni tanto sgrassa e decalcifica molto meglio di tanti trioiai in commercio......
Provare per credere!

2 commenti:

  1. Confermo tutto!! lo uso pure io da 4/5 anni e mi trovo benissimo! =)

    RispondiElimina
  2. Grazie del consiglio! Ti farò sapere

    RispondiElimina